ThailandiaThailandia
Forgot password?

Cosa mangiare in Thailandia

Per mangiare le prelibatezze thailandesi basta scendere in strada una volta arrivati in questa destinazione: troverete dallo street food ai ristoranti più costosi.

La caratteristica della cucina in Thailandia è il mix di spezie: queste, unite agli ingredienti tipici, conferiscono ad ogni piatto un perfetto equilibrio di sapori, senza dimenticare l’immancabile nota piccante. Il peperoncino è una costante, e dovrete farci l’abitudine se volete gustare le ricette autentiche: per stemperare il sapore vi consigliamo di mangiare il riso bianco che accompagna le vivande e bere latte di cocco o yogurt.

Tra le ricette tipiche troverete sicuramente qualcosa che fa per voi: la varietà di ingredienti tra pesce, verdure e carne è tale che soddisfa il palato di tutti.

I piatti tipici Thailandesi

Da provare innanzitutto il Pad Thai, fatto con noodles, verdure, pesce, carne, lime, uova, arachidi. Molto apprezzato è anche il Tom Yam, zuppa preparata con scalogno, citronella, salsa di pesce, galanga, foglie di combava, lime e peperoncino. Si serve con pollo o pesce, e si completa con latte di cocco. Alle portate principali si accompagna il riso bianco bollito, che fa da sostituto del pane.

Vi consigliamo anche di provare frutti come il durian, dal sapore di mandorle e noci; l’anona, con la polpa simile alla fragola; il mangostano, composto da spicchi dolci dal retrogusto acido.

Le ricette da rifare a casa

Se quando tornate a casa avrete nostalgia dei sapori thailandesi, potete rifare alcuni piatti tipici, con ingredienti reperibili anche al supermercato o negli alimentari specializzati.

Per il Pollo al latte di cocco e curry basta fare insaporire per una trentina di minuti dei pezzetti di pollo nel latte di cocco, scolarli e passarli nella farina per poi gettarli in un work, in cui si sono precedentemente rosolati scalogno e zenzero. Si aggiungono salsa di pesce e latte di cocco in cui è stata sciolta pasta di curry, si fa addensare e il piatto è pronto.

Anche per il Pad Thai il procedimento è semplice: basta soffriggere in un work scalogno e aglio, aggiungere tofu e gamberi, e versarvi infine i noodles cotti con un po’ d’acqua, per poi insaporire con pasta al curry, tamarindo, salsa di pesce e zucchero. Infine, completare con uova strapazzate, porro a julienne, germogli di soia, erba cipollina, arachidi tritate, e i tocchi finali del succo di lime e del peperoncino. Ognuno potrà poi aggiungere salsa di soia a piacere.

CLICCA ADESSO sulle nostre ultime offerte pubblicate e leggi i dettagli: programma, destinazioni, foto e commenti!

NON PERDERE L’OCCASIONE!

Offerte viaggi e vacanze in Thailandia a MENO DI 1000 EURO